facebook-hoover twitter-hoover behanse-hoover ukbettips-hoover
Betting tipsPronosticos apuestasPonturi pariuriPronostici scommesseWetten tippsAposta e Ganha
Pronostici scommesse sportive - Pronostici calcio gratis, consigli scommesse

Coppa del Mondo 2014 - AUSTRALIA

Dopo una facile qualificazione nei gironi asiatici l'Australia ha navigato in acque agitate nel proprio percorso verso Brasile 2014.
timcahill_s
Australia star Tim Cahill

La squadra di Holger Osieck non ha mai recuperato pienamente il proprio equilibrio dopo un inizio traballante nel gruppo B della fase finale di qualificazione. E ha avuto bisogno di un eroe nelle vesti di Josh Kennedy, attaccante del Nagoya Grampus, per ottenere una vittoria per 1-0 nel finale dell'ultimo match, contro l'Iraq.

Kennedy era stato gettato nella mischia dopo un'assenza dalle partite ufficiali della nazionale di 19 mesi al posto di un furioso Tim Cahill, e proprio lui ha deviato in rete di testa il cross di Mark Bresciano: goal che ha fatto impazzire l'ANZ Stadium.

Ma nemmeno con una simile intuizione Osieck ha potuto mantenere il posto per la terza partecipazione dell'Australia alla fase finale della Coppa del Mondo, visto che due 6-0 consecutivi subiti in amichevole per mano del Brasile e della Francia hanno posto fine in ottobre all'avventura dell'esperto tedesco.

Ange Postecoglou è l'uomo incaricato di rendere stabile la nave ma, nonostante abbia iniziato il proprio mandato con un successo in un'amichevole disputata a novembre contro la Costa Rica, altra partecipante ai Mondiali, il suo esordio ha gettato una luce sui problemi che l'ex allenatore di Melbourne Victory e Brisbane Roar dovrà affrontare.

Cahill è stato il match-winner della partita, eguagliando il record di reti realizzate da Damian Mori con l'Australia, 29, ma Lucas Neill è stato coinvolto in uno sboccato scambio di opinioni con i tifosi proprio nella serata in cui è diventato il capitano aussie con più partite a livello internazionale.

Cahill e Neill, che si sono presi i titoli dei giornali dopo la partita, assieme a gente come Mark Bresciano and Mark Schwarzer hanno giocato assieme ad artisti del calibro di Harry Kewell e Mark Viduka nelle belle squadre australiane del decennio precedente.

I due continuano ad essere dei pilastri nonostante siano al crepuscolo delle loro carriere. Cahill and Neill non giocano più in Premier League, mentre la decisione di Bresciano di lasciare la Serie A italiana per il Medio Oriente ha portato a un clamoroso fallimento.

Recentemente il centrocampista è stato squalificato per quattro mesi dalla FIFA a causa di irregolarità nel suo trasferimento dall'Al Nasr all'Al-Gharafa, il che mette in serio pericolo le sue possibilità di disputare una terza Coppa del Mondo.

Per Postecoglou, bisogna continuare a fare affidamento sulla vecchia guardia fintantoché la nuova generazione non può raccoglierne l'eredità, anche se la presenza di Robbie Kruse, attaccante del Bayer Leverkusen, e del giovanissimo Tom Rogic, del Celtic, mostra che la speranza è tutt'altro che persa.

Una prima indicazione dei problemi che l'Australia avrebbe affrontato nelle qualificazioni è giunta quando i suoi hanno subìto un sorprendente ko per 1-0 in casa dell'Oman, a Muscat, prima di rispettare le previsioni e balzare al comando del Gruppo D.

Sette mesi più tardi, ospite dello stesso avversario e con un calore soffocante, l'Australia ha ringraziato Schwarzer, capace di tenere lo 0-0. Poi ha avuto bisogno di un rigore al 70' di Luke Wilkshire per prendersi almeno il pareggio nel match successivo, a Brisbane contro il Giappone.

In seguito, dopo una sconfitta per 2-1 in Giordania, sotto per 1-0 in Iraq a 10 minuti dalla fine l'Australia era a un punto di non ritorno.

Ma i colpi di testa di Cahill e Archie Thompson hanno concretizzato una drammatica rimonta, e un simile spirito è servito per acciuffare un pareggio per 2-2 contro il solito Oman, vera spina nel fianco dell'Australia.

Il rigore segnato nel recupero da Keisuke Honda ha sigillato la qualificazione del Giappone e negato all'Australia la vittoria a Saitama, a giugno, prima della pioggia di goal nel travolgente 4-0 alla Giordania che ha preparato la 'finale' contro l'Iraq.

Nei prossimi mesi dovrebbe giocare a vantaggio di Postecoglou il fatto di non aver partecipato a una campagna così mediocre.

Apri un conto con bet365  e richiedi il tuo Bonus per i nuovi giocatori del 100% 

Moustache webdesign

Notizie calcio

Sports news